Mik Cosentino: l’intervista su come è nato Online

mik cosentino intervista

Mik Cosentino come hai iniziato il tuo percorso?

Sei partito dal nulla?

Sono partito un po’ per caso perché ho sempre nuotato, non sapevo vendere, non sapevo scrivere in chiave di vendita, ero pure timido a parlare con le persone.

Per dirti, ero il classico ragazzo che se si perdeva per strada aveva anche fatica a chiedere le indicazioni.

Mai avrei pensato che avrei parlato davanti a migliaia e migliaia di persone.

Però tutto è partito da un’esigenza che mi ha portato dove sono oggi.

 

L’inizio online di Mik Cosentino nel lontano 2013

Il grande momento di svolta l’ho vissuto nel lontano 2013 quando ancora nuotavo e ricordo come fosse oggi l’istante in cui mi sono ritrovato con il culo per terra.

E la situazione di stallo che si stava verificando si è protratta fino al 2014 quando di fatto c’è stato un aneddoto che mi ha spinto a creare tutto quanto vedi oggi e partire nel mondo online.

Come ti stavo dicendo io all’epoca nuotavo e mi mantenevo con i soldini del rimborso spese che ricevevo all’epoca anche perché ero il terzo delfinista più forte d’Italia.

Purtroppo però ero reduce da un grave infortunio che mi aveva fatto perdere un sacco di posizioni, mi ha fatto perdere un sacco di anni e in questo frangente io crescevo d’età e allo stesso tempo crescevano pure le giovani leve che mi mettevano la mano davanti vuoi o non vuoi, così ho iniziato ad arrivare quarto, quinto quindi ero fuori dal podio purtroppo.

Non ero più quell’atleta che poteva percepire questi soldini, questo rimborso spese e quindi di punto in bianco mi sono trovato tagliato fuori e me l’hanno detto pure senza troppi giri di parole, e non ti nego che ci sono rimasto molto male. Mi sono visto come abbandonato.

 

Però ad oggi ti dico che quella è stata la cosa giusta perché mi ha permesso di fare un grande salto di qualità.

Ovviamente non sputo sul piatto nel quale ho mangiato e ci tengo proprio a dirlo anche perché non voglio che si pensi “a no a sputa nel piatto dove mangia”. No no assolutamente! Però sai quando sei giovane ti dicono “a domani non prendi più soldi…” la prendi male no? Perché poi tutto il tuo mondo crolla e anzi probabilmente se non avessi mai avuto questo shock non sarei mai diventato quello che sono oggi.

Quindi ringrazio anche di aver vissuto questa esperienza.

 

Infatti oggi sono Mik Cosentino – creatore di InfomarketingX

mik cosentino InfomarketingX

Ma il peggio è arrivato quando da un giorno all’altro mi sono ritrovato senza niente a Roma con mio fratello. Avevamo appena preso una casetta in affitto senza però aver fatto i conti senza l’oste. Infatti la notizia del “purtroppo non possiamo riconoscerti alcun rimborso spese” è arrivata dopo che avevo firmato il contratto di affitto.

Al che ho detto: “adesso come diavolo faccio?

E allora ho iniziato a cercare on-line se ci fosse qualcosa che avrebbe potuto insegnarmi, insomma come fare in qualche modo soldi perché mi servivano per pagare le bollette, per mantenermi, per pagare quello che era l’affitto e mi sono imbattuto in tutti questi ragazzini che facevano un sacco di soldi in America.

Cioè vendevano – tipo ti faccio un esempio – corsi su come cucinare la pizza, corsi su come vincere ai videogames …cioè tutte ste robe proprio assurde che io non avrei mai detto che ci sarebbero state delle persone in grado di pagare per informazioni del genere!

Quindi ho detto: “Forse lo stronzo che non ci ha capito niente sono io!

E allora ho detto: “Fammi vedere che cosa fanno…” e quindi ho iniziato così, cioè emulando, nel senso guardando un po’ quello che loro facevano.

 

Anche Mik Cosentino è stato scettico sui corsi online

E’ vero ero molto scettico fino a che un giorno, il giorno del mio compleanno (era novembre 2013) mi compare una campagna pubblicitaria di uno che vendeva un corso che secondo me mi sarebbe servito a capire come acquisire clienti on-line.

Io all’epoca facevo un’attività di network marketing che mi sembra niente rispetto a quello che faccio oggi, però in qualche modo mi dava un po’ da vivere e quindi dissi “ok questo corso mi può aiutare”. E il giorno del mio compleanno quando mio padre, mio fratello e mia madre mi chiedono “Cosa vuoi per il compleanno?” Io dissi: “Guarda voglio questo corso e costa $97” e loro mi dissero – guardi la frase non la dimenticherò mai perché poi è la classica obiezione che la maggior parte delle persone mi dicono oggi.

Infatti mio padre mi disse: “Ma secondo te se questi hanno capito come fare soldi te lo vengono a raccontare a te?” E io dissi: “Guarda papà non lo so, però io questo voglio come regalo di compleanno. Se me lo volete fare bene, se no fa niente pazienza.

Fatto sta che a mezzanotte mi arrivano i dati di accesso di questo corso e quindi ero felicissimo! Iniziai a studiare questo corso, e tra l’altro questo corso non era nulla di che però aveva una cosa interessante perché aveva un programma di affiliazione.

Cosa vuol dire?

Significa che a tutti i clienti davano la possibilità di promuovere attraverso delle campagne pubblicitarie Facebook questo corso, e per ogni persona che avrebbe acquistato tramite la mia campagna pubblicitaria io avrei guadagnato il 50% quindi $50, $49 una cosa del genere.

E quindi io per gioco iniziai, nel senso che andai su YouTube a vedere un po’ di video su come si dovevano fare queste campagne pubblicitarie perché all’epoca non avevo idea di come si facesse.

Perciò partii con €5 al giorno di pubblicità che all’epoca mi sembravano un’infinità! Facevo proprio i calcoli. E dicevo: “No è troppo! Cioè se poi questi soldi non entrano che dico a mamma e papà!

Ed anche questa oggi è la classica falsa credenza che le persone hanno quando si approcciano a questo mondo senza conoscerne i giusti meccanismi.

Fatto sta che dopo il primo mese avevamo visto che c’erano arrivati €200 di commissioni!


I primi 200€ guadagnati online di Mik Cosentino

E dissi: “Aspetta ma com’è possibile? Cioè ho fatto la campagna un giorno e poi non ho fatto più niente… Mi ero anche dimenticato…” E allora mi ero detto: “Ok vabbè facciamo finta di non aver preso niente. Non ritiriamo neanche questi soldi e rimettiamoli in campagne pubblicitarie.”

E quindi rimisi questi miei primi €200 in campagne pubblicitarie e alla fine del mese facciamo tipo €600 di commissioni. E quindi replicai ancora una volta e misi 600€ e arrivarono 1200€ di commissioni.

Sembrava una cosa assurda!

Si pazzesco! Fatto sta che a un certo punto mi ero reso conto che da questa compagnia americana mi era arrivata una notifica con scritto: hai guadagnato più o meno 5000, $6000 di commissioni.

Al che ho pensato: “Sì cavolo aspetta un attimo! Se io ho preso $6000 di commissioni su un prodotto che non è mio, su cui io non ho il controllo… Figurati se fosse stato mio. Cioè se questo corso fosse stato mio, io avrei potuto fare €12000”

Cazzo!! €12000 sono e invece no!

Da lì vidi questa situazione come un qualcosa di allucinante perché mi sembrava impensabile aver trovato un modo per mettere in leva il denaro, al ché allora da lì iniziai a dire: “Ok fammi capire come si creano questi programmi, come si creano gli infoprodotti, come si creano gli ebook e queste cose qua” e mi misi a capofitto a studiare.

Ad oggi sulla base degli studi fatti e dell’enorme applicazione sul campo ho dato vita ad un meccanismo che riesce ad aiutare le persone come me nel lontano 2014 a crearsi una propria realtà online.

Infatti ne parlo nel dettaglio cliccando sul pulsante qui sotto.


Penso che dopo tutto quello visto fino adesso in merito la mia storia e questo spezzone estrapolato dall’intervista fatta per Corsia 4, sia utile scendere più nel dettaglio e vedere passo passo tutta la mia trasformazione.

Quando dico che sono partito da zero, con questo contenuto ne si ha la prova tangibile.

Infatti ho rivelato come ho guadagnato i miei primi 200€ online e come ho approfondito il discorso creando quello che oggi è InfomarketingX.

Non mollare di fronte le prime difficoltà.

Fai come Mik Cosentino e realizza i tuoi sogni!

Al tuo successo.

INTERVISTA SU SOCIAL UP

Mik Cosentino, noto come nuotatore professionista della nazionale italiana e ad oggi un re dell’infobusiness digitale, ha conquistato i social network e l’intero web grazie alla sua azienda InfomarketinX. E’ il founder della startup digitale che ha come obiettivo la formazione di professionisti e di business di successo. La sua storia non è di certo passata inosservata in un panorama digitale sempre più complesso e in espansione. Mik ha collaborato con Mondadori per la pubblicazione di un vero e proprio manuale, o bibbia, dell’infomarketing per poter portare la sua esperienza diretta all’interno del panorama italiano e non solo…

INTERVISTA SU BIZDIGITAL

Quando si parla di imprenditoria digitale in Italia è impossibile non fare riferimento al noto imprenditore Mik Cosentino.

Alle spalle ha un passato da ex nuotatore agonista con successi nazionali e internazionali, ma un infortunio lo ha costretto ad appendere la cuffia da professionista al chiodo.

L’opportunità di rinascita è arrivata proprio grazie al web, in un periodo storico in cui erano ancora in pochi a credere che l’online potesse ricoprire un ruolo fondamentale nelle dinamiche economiche dell’immediato futuro.

Oggi, con i lockdown imposti dalla pandemia da Covid-19 e la possibilità di lavorare solo da remoto, l’importanza primaria di internet è ormai riconosciuta da tutti…

INTERVISTA SU IL FARO ONLINE

Se la ritrova oggi nella vita quella voglia di sfida e quella sete del traguardoMik Cosentino ha lasciato la carriera da nuotatore nel 2016. Medaglie, record. E poi anche la Nazionale. Quell’infortunio arrivato a rompere l’incantesimo del sogno sportivo ha indicato all’ex campione di nuoto, una nuova strada...

INTERVISTA SU FASHIONTIMES

A vederlo sui social sembra un supereroe del marketing online e forse è questo che mi aveva lasciato qualche dubbio, perché al giorno d’oggi basta aprire un qualsiasi social network per essere invasi da sponsorizzate di fantomatici esperti di business, ma Mik Cosentino aldilà dell’idea che mi ero fatto, mi ha sorpreso davvero, perché devo ammetterlo: non era nella mia lista dei guru preferiti del marketing fino a quando Francesca Caon non mi ha parlato di lui.

Tra la mia idea sbagliata e l’acquisto del suo libro “La bibbia dell’infobusiness. 22 comandamenti per creare un business online” su Amazon, che ho divorato praticamente in 2 giorni, c’è stata una chiacchierata/intervista di 40 minuti.

Dopo 5 minuti di videocall su Zoom, ho cambiato idea su Mik, e l’ho fatto semplicemente perché perché ci ha raccontato una storia vera, fatta di vittorie e successo, sconfitte e cadute, vulnerabilità e cambiamento, umiltà, formazione e tante notti insonni, decisioni difficili e amici persi per strada, fino a quel “PLIN” che gli ha cambiato la vita…

INTERVISTA SU BUSINESS DA CASA

L’intervista di oggi riguarda la storia di Mik Cosentino, cresciuto in piscina come nuotatore professionista aggiudicandosi il titolo di Campione Italiano Assoluto stile farfalla nel 2016, ed evolutosi in famoso info-imprenditore aiutando migliaia di persone a portare i propri business al successo.

5 aggettivi per descrivere Mik Cosentino.

Il primo è la TENACIA.

Tutto quello che è stato costruito è frutto di un carattere che si è forgiato quando ero un nuotatore professionista. È fondamentale rialzarsi sempre e non ascoltare chi non crede o non ha mai creduto in te…

INTERVISTA SULL’HUFFINGTON POST

Non importa quanti zeri incorniciano il vostro fatturato a fine anno, quante ore dedicate a migliorare voi stessi e le vostre competenze, e nemmeno i corsi di perfezionamento che seguite con i maggiori guru americani. Se lavorate o avete lavorato nell’internet marketing siete stati certamente bersagliati, almeno una volta nella carriera, da commenti come questo: “Vatti a trovare un lavoro serio, per esempio zappare la terra!”...

INTERVISTA SU STARTUP ITALIA

«L’errore principale che si può fare online? Cercare di andar bene a tutti, pensare che sia possibile piacere a tutti». Mik Cosentino, 32 anni, è il fondatore di Infomarketing Xstartup specializzata dal 2015 nella formazione online rivolta ai singoli professionisti ai quali propone circa 160 ore di corsi. Tutti disponibili sulla piattaforma di e-learning X Mansion per sfruttare al meglio il web nel proprio business. Il servizio offerto propone le strategie utili a migliorare la propria comunicazione social, potenziando (e correggendo) le informazioni su un’azienda o un’attività che tutti possono trovare navigando...

INTERVISTA SU TISCALI NEWS

Il 32enne Mik Cosentino è la dimostrazione che la vita può prendere direzioni inattese e sorprendenti. Nuotatore professionista della nazionale italiana ha dovuto mettere nel cassetto il suo sogno di disputare i Giochi Olimpici. Proprio questa grande delusione è stata però la molla che lo ha spinto a cambiare vita e a diventare un imprenditore di successo del web, fondatore di una azienda, InfomarketingX, che oggi fattura più di 3 milioni di euro l’anno e autore del libro, La bibbia dell’infobusiness, pubblicato da Mondadori. Tiscali News lo ha sentito per conoscere meglio la sua storia..

INTERVISTA SU UOMINI E DONNE DELLA COMUNICAZIONE

“Se puoi sognarlo, puoi farlo” è il celebre motto del sognatore per antonomasia, il papà di Topolino, Walt Disney. Il principio resta valido e potente anche quando una circostanza sfavorevole finisce per sbarrare la possibilità di realizzare un sogno: in questo caso occorre sognare ancora e ancora più forte, per dare vita a un progetto più grande. La parabola umana e professionale di Mik Cosentino, ieri promessa del nuoto italiano e oggi, dopo un pesante infortunio, imprenditore 2.0 che ha trovato nell’infobusiness una nuova luminosa strada di successo, è la case history più convincente per questo tipo di assunto. Ricominciare da zero, costruendosi una nuova professione nel settore digitale, non è un’utopia ma il frutto di un lavoro duro e constante. Cosentino ci ha raccontato il suo viaggio e il valore motivazionale di un percorso inusuale e coraggioso…