E’ possibile Creare un Business di Video Corsi profittevole nel 2023? Sentiamo il parere di Mik Cosentino

business di video corsi profittevole ulama

Era da un po’ di tempo che non scrivevo un articolo di pugno, ma in questi ultimi mesi sono stato preso da molti lavori e progetti che mi hanno assorbito completamente.

Ma ora che sono riuscito a ritagliarmi un po’ di tempo da dedicare al blog, eccomi qui con un NUOVISSIMO articolo bello caldo su un tema piuttosto rovente: business di video corsi.

E’ risaputo che ho creato un impero in questa nicchia.

Come me ci sono state molte altre persone che si sono spinte a riguardo ma quando tutto sembra essere ormai scontato, è proprio lì che bisogna innovare.

Il business del digital marketing, marketing online o come meglio preferisci chiamarlo, è in continuo mutamento e individuare cosa richiede il pubblico di riferimento non è nemmeno più di tanto facile.

Questo è uno degli aspetti che ho deciso di condividere in un webinar veramente approfondito al quale puoi iscriverti GRATIS cliccando il pulsante qui sotto.

Possiamo dire che il 2022 è ormai finito, quindi il mio pensiero è già proiettato nel prossimo anno e se mi segui da un po’ di tempo dovresti sapere che il miglior anno di sempre lo inizi a costruire proprio nei mesi finali dell’anno in corso.

Ovvero Novembre/Dicembre.

E’ in questi frangenti che determini l’andamento del tuo domani.

Quello che farai (o non farai) in questi mesi conclusivi del 2022, sanciranno le sorti del tuo business online.

Anche perché se tu sei qui a leggere questo articolo è perché sei interessato a questi temi.

Quantomeno dovresti essere un:

  • coach
  • imprenditore
  • consulente
  • creatore di corsi

Insomma chiunque ha interesse a creare un programma formativo con l’obiettivo di aiutare una nicchia specifica a raggiungere un risultato specifico.

Ma prima di entrare nel vivo del discorso, permettimi di anticiparti cosa vedremo insieme:

Infatti quello che voglio dirti ora è esattamente questo:

Per creare un business profittevole di videocorsi devi sapere se c’è mercato


Non ha senso realizzare “qualsiasi” cosa senza aver prima fatto delle adeguate analisi.

Sul serio.

Quando sento dire persone che:

  • non riescono a vendere;
  • non riescono ad attrarre persone al loro progetto;
  • non trovano utenti interessati a quello che propongono…

Spesso il problema non è mai da ricercarsi nello strumento che utilizzi ma in quello che dici per veicolare il messaggio.

  • Saper vendere (al telefono o anche in video);
  • Saper utilizzare la persuasione scritta;
  • Saper generare traffico organico o a pagamento;
  • Saper dirigere un flusso di persone nell’acquisto di un prodotto o servizio;

Sono competenze che ad oggi non possono essere MINIMAMENTE trascurate.

O lei sai, o altrimenti rimani tagliato fuori.

Purtroppo (o per fortuna) le conoscenze “minime necessarie” per farsi spazio sul web sono “aumentate”, nel senso che devi avere un’infarinatura di tutto quanto per capire anche cosa sta succedendo all’interno della tua nicchia se vuoi prosperare creando un business di informazioni.

E in merito a questo aspetto, io Mik Cosentino ho alcune considerazioni da farti.

Business di Videocorsi: Se la tua OFFERTA non è SECSY (lol) non aspettarti che il pubblico ABBOCCHI

offerta business di video corsi profittevole


Puoi creare anche i video più fighi del mondo ma se poi la tua offerta non è per niente “attraente” per il pubblico a cui è rivolta… non aspettarti vendite a catinelle.

C’è un modo ben specifico per capire se la tua offerta è realmente sexy per il pubblico in questione e ne ho parlato assai nel WEBINAR gratuito a cui puoi accedere cliccando qui >>

L’offerta si basa sul target.

Viene circoscritta all’interno di un mercato.

E dipende dalla “promessa” che fai.

Hai mai analizzato l’offerta che proponi (ammesso e concesso che tu ne abbia una)?

Sul serio: sii completamente onesto e sincero con te stesso.

Non me ne viene nulla “girare intorno” a questi temi.

Ecco perché vado dritto al punto.

Infatti devi sapere che la tua OFFERTA deve basarsi su alcuni pilastri fondamentali. Altrimenti il motivo di mancate vendite, potrebbe dipendere anche da questi aspetti.

  • è RILEVANTE?

Sul serio.

Quello che proponi è rilevante per un pubblico di persone oppure anche se viene sottoposta agli occhi del giusto pubblico, questo la schiva?

Perché se così fosse, allora siamo di fronte ad un grande problema.

Per rilevante s’intende qualcosa che ferma l’attenzione del pubblico su quello che sta leggendo e vedendo.

Non deve avere solamente uno sconto notevole.

Anche perché non è mai SOLAMENTE questo che motiva le persone.

Anche perché se così fosse, poi avresti altri problemi sulla tipologia di persone che acquistano (qui sarebbe da aprire un discorso che non finirebbe più ma poi valuteremo come e quando argomentarlo).

  • è SFIDANTE?

Un aspetto che la maggior parte delle persone non tiene mai abbastanza in considerazione è la sfida verso il cliente.

Per creare un messaggio di marketing e quindi di vendita che sia realmente accattivante è quello di fare “promesse” che in qualche modo sfidano la persona a dire: fammi vedere se è realmente fattibile.

Nel senso: quello che scrivo stuzzica la persona al punto tale da capire che lì c’è qualcosa di realmente interessante, così interessante che forse non è nemmeno possibile da raggiungere?

Pensaci.

Se è qualcosa di rilevante ma anche sfidante, l’utente davvero interessato entra nell’ottica di volerne capire di più perché si sente attratto da quello che trova condiviso.

Come puoi riuscire a creare un’offerta irresistibile?

  • ha una SCARSITA’ evidente?

Anche qui, non deve mai trattarsi di una scarsità “di circostanza”, dev’essere qualcosa che fa sentire “esclusa” la persona.

Questa è una delle leve di vendita che influenza il pubblico a prendere una posizione a riguardo.

Si tratta di una delle leve primordiali sul fatto che quando c’è una scarsità di beni evidente ma c’è un gruppo di persone piuttosto ampio che è realmente interessato o stimolato all’acquisto… ecco che il desiderio aumenta.

Ma come dicevo pocanzi, non è sufficiente dirlo.

Deve essere giustificato e deve essere soprattutto credibile.

Ci sono dei modi ben precisi per capire come creare un’offerta irresistibile anche se parti da zero, anche se non sei ancora abbastanza conosciuto ed anche se fino ad oggi le hai provate tutte ma con scarsi risultati.

Parte del successo nel mondo della vendita, dipende anche dall’offerta e dai suoi pilastri.

Se qualche aspetto viene omesso… poi è un bel problema.

Business di Video Corsi: quando ha senso crearlo e quando no


Anche qui… non tutte le idee possono essere monetizzabili.

Bisogna fare un’indagine di mercato – senza dover pagare quattrini ed è necessario individuare la giusta offerta o proposta di vendita.

Il punto qual è in tutto questo?

Che se:

  • non conosci te stesso;
  • non conosci la concorrenza;
  • non conosci il target;
  • non conosci il mercato;

E’ impossibile anche solamente immaginare di creare un business profittevole di video corsi nel 2023.

Ad oggi c’è molta competizione a riguardo e se non si analizza la situazione dalla giusta prospettiva, poi si corre il rischio di mettere attenzione e focus su qualcosa che il pubblico non vorrà mai e poi mai comprare.

Ecco perché prima di creare un business di video corsi devi:

  • vedere se c’è già qualcun altro che sta proponendo con successo quello che vorresti proporre tu;

  • qual è il pubblico a cui viene rivolta l’offerta;

  • come viene proposta la vendita/servizio;

  • scoprire se c’è qualche gruppo in cui si argomentano dei dubbi, perplessità su quelle che sono difficoltà del target nel raggiungere la situazione desiderata;

  • misurare la richiesta di quello che vuoi proporre o che potresti proporre.

Quest’ultimo aspetto potrebbe sembrare quello più difficile da individuare ma ti aiuta a renderti conto se spendere tempo verso questa direzione o meno.

Anche perché poi una volta definito questo, bisogna considerare anche gli strumenti necessari alla creazione del tuo business di video corsi.

  • Ammesso e concesso che ci sia richiesta sul mercato.

  • Ammesso e concesso che si farà una “validazione” della proposta formativa.

  • Ammesso e concesso che ci sono persone disposte e disponibili ad affidarsi a te.

Poi bisogna pensare anche a come fargli vivere un’esperienza di studio/formazione unica nel suo genere.

E qui mi allaccio ad un aspetto che già anni fa avevo trattato.

Nel business dei video corsi profittevoli l’esperienza utente deve essere messa al 1° posto

esperienza utente business di video corsi profittevoli


Se ricordi, anni fa avevo iniziato a diffondere questi temi facendo capire quanto fosse vitale la gamification, i premi e tutta queste serie di riconoscimenti nel momento in cui una persona entrava in contatto con informazioni nuove che le avrebbero portate a:

  • una consapevolezza rinnovata;
  • più vicino alla situazione desiderata senza rischiare d’incappare in qualche trappola/ostacolo di percorso;
  • comprendere come applicare con successo le informazioni condivise;
  • essere contenti di quanto comprato riuscendo a rendere nullo/superfluo l’investimento con il raggiungimento di nuovi risultati;

Ecco perché creammo una nostra piattaforma proprietaria in cui far vivere l’esperienza UNICA a chi entrava in contatto con InfomarketingX.

Ad oggi quell’azienda esiste ancora ma sotto una nuova veste.

Infatti abbiamo preso il meglio di quello che abbiamo creato aggiungendoci alcuni aspetti che a mio avviso sono VITALI.

Rendere INUTILE l’utilizzo di qualsiasi altra piattaforma mettendo TUTTO quanto ciò che serve per la creazione di un business di video corsi profittevole all’interno di una piattaforma All-In-One come Ulama.

Sicuramente ne avrai sentito parlare o forse no.

Ad oggi le persone sono sempre molto sottoposte a stimoli, distrazioni, notifiche ecc che se creo un video corso dove però per l’assistenza ho bisogno di:

  • gruppo facebook;
  • zoom per la classi virtuali;
  • supporto clienti tramite email;

E quindi l’utente deve passare sempre da una piattaforma all’altra… rischia di perdersi nel viaggio di trasformazione.

Ecco che in questo caso ULAMA rende tutto molto più semplice ed efficace perché è la piattaforma Tutto-in-Uno per coach e creator che vogliono far crescere la loro community, creare programmi formativi e monetizzare il proprio sapere con semplicità.

Pertanto il mio invito è quello di prenderti 3 orette di tempo per scoprire:


Questo Webinar GRATIS è per Imprenditori Digitali, Consulenti e Creatori di Corsi…

Pertanto se non l’hai ancora fatto REGISTRATI ORA cliccando qui >> e ascolta tutto quello che ho da rivelarti.

Perché non parlerò solo dell’importanza di utilizzare ULAMA come piattaforma all in one, ma anche:

  • come creare un’offerta irresistibile e i suoi pilastri portanti (alcuni te li ho già spoilerati in questo articolo);
  • l’importanza del mindset e i passi da fare per diventare una persona completamente nuova pronta a fare soldi grazie al business dei video corsi (trascurare questo aspetto ti fa perdere vagonate di quattrini);
  • come puoi capire il mercato facendoti delle semplici domande (unite poi ad un’applicazione sul campo – qualche estratto del copywriting);
  • quali sono i passaggi necessari partendo da zero fino alla scalabilità del tuo business di video corsi online.

Un aspetto che la maggior parte delle persone lì fuori dimentica è creare il terreno fertile per avere un business scalabile.

Ma per generarlo ci devono essere dei giusti prerequisiti.

Senza quelli è praticamente IMPOSSIBILE.

Pertanto registrarti al webinar così ti rendi conto se la situazione può fare per te o meno.

Mi dispiace essere “crudo” ma come dicevo nelle pagine precedenti, non sempre tutte le idee possono essere monetizzabili e non tutte le persone che si affacciano al mondo del business dei video corsi se la sentono d’intraprendere questo viaggio.

Quindi metto le mani avanti perché non voglio indurre la benché minima delusione.

Fare soldi attraverso il digital marketing non è per tutti.

Questo è un dato di fatto, altrimenti la maggior parte delle persone lo farebbe, non credi.

Al tuo successo,

Mik